RECLAMI

DIRITTO DI RECESSO DAL CONTRATTO

DIFETTO MATERIALE

GARANZIA

DIFETTO MATERIALE

Il consumatore può esercitare il proprio diritto risultante da un difetto materiale informando il venditore del difetto entro due mesi al giorno in cui tale difetto viene riscontrato. Il consumatore deve descrivere accuratamente il difetto nella notifica e permettere al venditore di ispezionare la materia.

Il consumatore che informa correttamente il venditore di un errore hai il diritto di richiedere al venditore:

di eliminare il difetto dalle merci o di rimborsare parte dell’importo pagato in proporzione al difetto, oppure
di sostituire la merce difettosa con merce nuova non difettosa,
oppuredi rimborsare l’importo pagato.

Se l’esistenza di un difetto delle merci o di un’irregolarità nella fornitura del servizio non ha messo in discussione, il venditore deve, il prima possibile e al massimo entro 8 giorni, soddisfare la richiesta del consumatore secondo il paragrafo precedente.

Il venditore deve rispondere informa scritta al consumatore al massimo entro 8 giorni dal ricevimento della richiesta, se l’esistenza di un difetto nelle merci viene messa in discussione.Quando un difetto viene considerato difetto materiale:

Se l’oggetto non ha le caratteristiche necessarie per un suo utilizzo normale o per una sua circolazione;
Se l’oggetto non ha le caratteristiche necessarie per l’utilizzo particolare per il quale è stato acquistato, caratteristiche che il venditore conosce o avrebbe dovuto conoscere;
Se il prodotto non ha le qualità e le peculiarità concordate prescritte in modo esplicito o implicito;
Se il venditore ha consegnato un prodotto che non corrisponde all’esempio o al modello, a meno che l’esempio il modello non fossero mostrati solo a fini esplicativi.

La conformità delle merci al normale utilizzo sarà giudicata alla luce delle merci ordinarie dello stesso tipo e alla luce delle dichiarazioni del venditore riguardante le caratteristiche delle merci, dichiarazioni fatte dal venditore o dal produttore, in particolare tramite la pubblicità, nella presentazione del prodotto, oppure le dichiarazioni sulle merci stesse.

Procedura di riconoscimento di errore materiale

Il consumatore deve esercitare i propri diritti derivanti da un difetto materiale informando il venditore del difetto entro due mesi dal giorno in cui il difetto viene riscontrato.

Il cliente deve fornire una descrizione più dettagliata del difetto nel messaggio di notifica, consentendo al venditore di indagare sulla materia.

La responsabilità per un difetto materiale è soggetta alle norme e agli obblighi di legge e alle norme del Codice del Consumo.

Quando il venditore non è responsabile dei difetti materiali?

Il venditore non è responsabile di alcun difetto materiale delle merci riscontrato dopo due anni dalla data di consegna degli articoli. Un difetto nelle merci si considera esistente al momento della consegna se si riscontra entro sei mesi dalla consegna. I diritti del consumatore decadono alla scadenza di due anni dalla data di notifica del difetto al venditore.

Modulo di comunicazione difetto materiale: LINK

DIRITTO DI RECESSO DAL CONTRATTO

In caso di contratti a distanza e di contratti digitali, il consumatore ha il diritto, secondo la normativa “ZVPot”, di informarci entro 30 giorni dalla ricezione della volontà di recedere dal contratto, senza dover dare alcuna spiegazione per questa decisione. Il consumatore è la persona che acquisisce ho utilizza beni e servizi per finalità esterne all’attività professionale e non per profitto. La possibilità di recedere dal contratto secondo la normativa “ZVPot” pertanto NON vale per le persone giuridiche.

L’acquirente che recede dal contratto o dall’ordine deve restituire le merci non danneggiate nella confezione originale e nella stessa quantità, a meno che un articolo sia distrutto, difettoso, smarrito, o che la quantità sia stata ridotta senza colpa del consumatore.

In caso il venditore dei termini che le merci rese siano danneggiate, oppure che la quantità resa non corrisponda a quella inviata, il consumatore è responsabile della ridotto valore delle merci, se la diminuzione del valore è risultato di azioni non necessarie per determinare la natura, le caratteristiche e il funzionamento delle merci. Il consumatore può ispezionare e testare gli articoli per quanto necessario a determinare la situazione attuale. Solo sulla base di una diminuzione del valore delle merci è dovuto alla condotta del consumatore, l’azienda potrà privare il consumatore del diritto di recesso dal contratto, per recuperare così il prezzo di acquisto.

La richiesta di annullamento si ritiene inviata per tempo se inviata entro i limiti temporali per il recesso. L’onere della prova riguardante l’esercizio del diritto di recesso secondo questo articolo ricadrà sul consumatore.

Se il consumatore ha già ricevuto le merci e decide di recedere dal contratto, dovrà restituire le merci entro 14 giorni dalla notifica di annullamento, con spedizione raccomandata o corriere, con confezione indirizzata a: Pju d.o.o., Via Tambarin, 12, 34077 Ronchi Dei Legionari (GO), GORIZIA

Le merci si considerano rese per tempo se vengono inviate prima della scadenza del periodo consentito di 30 giorni.

Gli articoli presi vanno spediti come pacco e non come lettera. Le merci rese devono avere allegata una copia della fattura è un modulo di reso sul retro della fattura. Spedizioni a carico del ricevente NON verranno accettate.

In caso di recesso dal contratto, il consumatore dovrà provvedere solo ai costi necessari per rendere le merci, che dipendono dal listino prezzi del servizio di spedizione, dalla tipologia e dalle dimensioni del pacco.

Il consumatore non potrà richiedere rimborsi per i costi aggiuntivi sostenuti se decide esplicitamente effettuare un tipo diverso di spedizione, rispetto alle spedizioni più convenienti offerte dall’azienda.

Se le merci ordinate sono già state pagate, rimborseremo tutti i pagamenti ricevuti (totale acquisto e costi di spedizione) sostenuti a fronte dell’ordine, nell’immediato, o entro 14 giorni dal ricevimento della notifica di recesso e dal ricevimento della prova di aver già inviato le merci al nostro indirizzo con spedizione raccomandata o corriere espresso. Se il consumatore ha esplicitamente optato per un tipo di spedizione diverso dalla spedizione standard, che e’ quella più conveniente offerta dall’azienda, non può pretendere il rimborso dei costi aggiuntivi sostenuti.

Il metodo di reso si trova sul TRR personale (account personale), che va inserito nel modulo di reso.

Se il prodotto non funziona bene o non funziona come previsto, si prega di contattare il nostro servizio tecnico al telefono: I nostri consulenti saranno in grado di assistere con i chiarimenti necessari. Così si evita qualunque utilizzo errato del prodotto e qualunque danno al prodotto stesso o ad altre cose.

Non potremo prendere in considerazione prodotti danneggiati per un utilizzo improprio o per manipolazione inappropriata, non strettamente necessaria per determinare la natura, le caratteristiche e il funzionamento delle merci. Se si desidera recuperare il prodotto una volta respinto il reclamo, invieremo il prodotto, addebitando i relativi costi di spedizione, oppure renderemo disponibile il prodotto per un ritiro al nostro indirizzo.

Il modulo di recesso di trova a questo indirizzo:LINK

GARANZIA

Le merci sono coperte da garanzia se così è indicato sul certificato di garanzia o sulla fattura. La garanzia è valida secondo le istruzioni sul certificato di garanzia, in presenza di fattura di acquisto. I prodotti presenti nel negozio on-line sono soggetti ai termini di garanzia espressi dal codice del consumo.

Modulo di resa in garanzia: LINK